E tu che dea sei?

E tu che dea sei?

Quando mi viene richiesto un intervento per cercare il proprio stile personale, sia che abbia davanti una donna o un uomo, pongo sempre domande relative ai propri #archetipi.

Archetipo, che vuol dire qualcosa di antico che si è sedimentato nel nostro io più profondo, e anche inconsciamente ci detta le scelte di vita (dai valori più alti fino a…si, all’abbigliamento).

Certo, il mio studio e i miei consigli non sono sicuramente quelli di una stylist; non mi attengo alle regole “della moda” in senso stretto, non creo un outfit a mio piacimento, ma passo in rassegna ogni aspetto della persona per far uscire quella parte che è rimasta relegata e nascosta, e rende gli outfit spesso banali e privi di personalità.

Lo studio intrapreso sugli archetipi, riguardo alle donne (ho iniziato da qui, sarà perché appartengo a questo emisfero), mi ha portato alla scoperta del mondo delle dee. Vi sembrerà pazzesco, ma questi studi sono anche utilizzati dalla psicologia, presi in prestito per capire di più delle caratteristiche al femminile.

Ho trovato la lettura del libro “Le dee dentro la donna” (di Jean S. Bolen) di una bellezza entusiasmante.

Passa in rassegna le divinità mitologiche per comprendere noi stesse e guidare i nostri comportamenti; le nostre dicotomie maschio/femmina, moglie/amante, madre/amante, donna d’affari/casalinga…e via dicendo.

Così ho provato a raffigurare tutte le dee in un’unica immagine, perché a seconda dei decenni in cui viviamo abbiamo più caratteristiche di Afrodite o di Estia, o di Atena o di Era.

che dea sei

 

Entrare in contatto con questo mondo nient’affatto lontano può aiutarci a comprendere perché amiamo vestire con una “corazza” (chi ama mettere sempre la stessa divisa, pantaloni e giacca per esempio – vedi Atena), o perché invece quei pattern sempre tutti fiori romanticissimi con qualche scollatura in più ci chiamano da una vetrina (vedi Afrodite), o forse lo stile preppy un po’ sbarazzino fa capolino a quella giovinezza che vorremmo mantenere (vedi Persefone e la sua leggerezza di figlia).

Ecco,  avere un proprio stile significa interrogarsi su chi siamo e su cosa vogliamo comunicare, lo dico sempre, ma non è così immediato, è una continua ricerca, fatta di prove, errori, sensazioni.

Se volete, è la parte più bella del vestirsi!

E tu, che dea sei??

 

Lessons

biotipi Androide o ginoide

Biotipi : Androide o ginoide?

Androide o ginoide? Mai sentito parlare di questi due “biotipi”? E cosa significano, e quanto ci interessano per il nostro modo di vestire, scegliere e percepire gli abiti di tutti i giorni? Io sono una androide. Ah beh, detta cosi (oppure, “Piacere, androide”). Insomma io sono una donna con la “fortuna” di accumulare il mio […]

che dea sei

E tu che dea sei?

Quando mi viene richiesto un intervento per cercare il proprio stile personale, sia che abbia davanti una donna o un uomo, pongo sempre domande relative ai propri #archetipi. Archetipo, che vuol dire qualcosa di antico che si è sedimentato nel nostro io più profondo, e anche inconsciamente ci detta le scelte di vita (dai valori […]

scrub corpo swisscare

Scrub – tutto che devi sapere

Se c’è una cosa che amo fare durante il week-end è concedermi qualche coccola, cosa che in settimana non posso permettermi. Cosa intendo per coccola? Prendermi cura del viso, le mani, le gambe, i piedi. Fare un focus su una parte di me che voglio mantenere sana e bella. Se vorrai seguirmi in queste sessioni, […]

Mobirise

© Copyright 2022
M.C. Immagine Torino
P.IVA. 12303080019

created by AniDesign

×

Ciao!

Clicca qui per inviare il messaggio tramite il WhatsApp

× Ciao! Possiamo aiutarti?